lunedì 31 agosto 2015

SOGNO SULLA MORTE DELL'ANTIPAPA J.M.B.

Aggiornamento su mio sogno about morte antipapa J.M B.  (5 settembre 2015)
Stamattina ho saputo che la finta morte di J.M.B.  avverrà in Piazza San Pietro, nel periodo che precede il Natale 2015 (le date esatte - dal Cielo - non le dicono, per non favorire il nemico). Ne consegue, che quella che ho visto in sogno è la VERA morte di J.M.B. che avverrà nella località da me citata nel mio sogno. Allison Misti


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 











domenica 30 agosto 2015

PER GLI ADORATORI DEL DIO-CALCIO


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 








Sogno dimenticato, causa stanchezza (30 agosto 2015)

Vi chiedo anche una preghiera per un'anima purgante il cui sogno (di stanotte) ho dimenticato, a causa della stanchezza (spesso devo annotarli in piena notte, ma non sempre ce la faccio).
Ricordo solo che si trattava di un uomo. Grazie.
Dio vi compensi.

SOS dal Purgatorio - Il falegname canadese

(29 agosto 2015)

Sui 40 anni, occhi scuri e capelli brizzolati. Alto. Fisico atletico. Non era particolarmente attraente (somigliava parecchio all'attore Bryan Brown). Indossava un paio di jeans molto “vissuti” e una camicia a quadri (rossa, bianca e blu). Stivaletti a punta, marroni e polverosi. Costui eseguiva lavori di falegnameria (avvalendosi dei grandi alberi canadesi ) ma anche alcuni lavori di tipo artigianale (soprattutto piccole e medie sculture in legno, raffiguranti animali o altri soggetti naturalistici). Nella sua falegnameria, infatti, ho visto sia macchinari da segheria, che attrezzi per scolpire il legno.
E, accanto a numerose assi di legno appoggiate ad una parete,  su alcuni scaffali (sempre di legno) vi era una serie di sculture già finite, pronte per essere vendute: scoiattoli, cavalli, piante, fiori ed altri soggetti della natura. Aveva un furgone (scoperto) chiaro; anch’esso molto “vissuto”.
Il suo lavoro era duro, ma non gli mancava mai;  e il suo guadagno era buono e crescente. Tuttavia, accecato dalla superbia, egli voleva ulteriormente accrescere i suoi introiti. E così, prese a boicottare – in vari modi – il lavoro dei suoi colleghi della zona. Era talmente preso dal suo lavoro, da essere ancora scapolo a 40 anni. Non solo! Geloso delle sue capacità, egli rifiutava i ragazzi che gli si proponevano come apprendisti, offrendosi di lavorare per lui gratuitamente!
Solo quando proprio non poteva farne a meno (per lavori grandi di falegnameria) assoldava qualche uomo di fatica. Ma sempre e solo temporaneamente. Lavorava molte ore al giorno. Il poco tempo libero, lo passava nei bar. Ogni tanto andava a giocare a bocce, o a bowling. Mangiava male, e beveva molta birra. Troppa. Ciò – negli anni – malgrado il fisico prestante, minò la sua salute.
Si dichiarava Cristiano, ma non frequentava la Chiesa. E, come tanti (facendo ERRONEAMENTE di tutt’erba un fascio!) detestava i preti.
Morì sulla cinquantina. Di malattia. Morì senza insegnare la sua arte a nessuno.
Pentitosi in punto di morte, ha scampato l’inferno e si trova in Purgatorio da un bel po’ di tempo.
Ottenuto il permesso da Dio, chiede ora preghiere per poter salire nell’alto Purgatorio. Chi lo ritiene, preghi con me. Dio vi compensi.

Naturalmente, preghiamo anche per TUTTE le anime purganti; in specie, per quelle che ricevono meno suffragi.


(l'attore Bryan Brown) 






SEQUENZA EVENTI BEN. XVI (30 agosto 2015)

Con martirio lento, intendo dire che esso è già in corso (e non mi riferisco al solo martirio dell'anima, nè al naturale decadimento fisico, ma alla stessa cosa fatta ai suoi due ultimi predecessori, dai burattini di satana). 
Fino al tragico evento finale, che per ora non posso precisare.


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 





sabato 29 agosto 2015

SAN GIOVANNI BATTISTA (Precursore di Cristo)


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 

29 agosto - SAN GIOVANNI BATTISTA


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 

Le Tavole della Legge sono ETERNE
e, grazie a Dio, nella nuova epoca (dopo gli imminenti flagelli)
esse saranno debitamente RISPETTATE.
Su TUTTA la Terra rinnovata. 
Allison Misti

SAN PAOLO - NO ATTI IMPURI


(per ingrandire, cliccare sull'immagine)

GESU' - "VIZI DANNEGGIANO ANCHE CORPO" (by Valtorta)


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 

BENIGNI e i10 Comandamenti: AUTOEROTISMO LECITO?!?


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 

DOPO I RITI BLASFEMI, IL GRANDE CASTIGO


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 

S. AGOSTINO - "La legge del peccato...


venerdì 28 agosto 2015

LA S. SINDONE DI TORINO E' AUTENTICA




LE SUBLIMI PROMESSE DEL ROSARIO DEL PADRE

IL ROSARIO DEL PADRE

Questo rosario è un segno dei tempi, di questi tempi che stanno vedendo il ritorno di Gesù sulla terra, «con grande potenza» (Mt. 24,30). La «potenza» è per eccellenza l'attributo dei Padre («Credo in Dio Padre onnipotente»): è il Padre che viene in Gesù, e noi dobbiamo sollecitarlo affinché acceleri i tempi della nuova creazione tanto attesa (Rm 8, 19). 

Il rosario dei Padre, in cinque tappe, ci aiuta a riflettere sulla sua misericordia che «e più potente del male, più potente del peccato e della morte» (Dives in Misericordia, VIII, 15). 

Ci ricorda come l'uomo possa e debba divenire strumento del trionfo d'Amore del Padre, dicendo a Lui il suo «si» in pienezza e inserendosi così nel circolo d'Amore trinitario che lo rende «gloria vivente di Dio». 

Ci insegna a vivere il mistero della sofferenza che è dono grande, perché ci dà la possibilità di testimoniare il nostro Amore al Padre e di permetterGli di testimoniarsi, scendendo fino a noi. 

* * * 

Il Padre promette che, per ogni Padre Nostro che verrà recitato, decine di anime si salveranno dalla dannazione eterna, e decine di anime verranno liberate dalle pene del Purgatorio. 

Il Padre concederà grazie particolarissime, alle famiglie nelle quali tale Rosario verrà recitato,
 e le grazie le tramanderà di generazione in generazione. 

A tutti coloro che lo reciteranno con fede e amore, farà grandi miracoli, tali e talmente grandi,
 quali non se ne sono mai visti nella storia della Chiesa. 

PREGHIERA AL PADRE:

«Padre, la terra ha bisogno di Te;
 l'uomo, ogni uomo ha bisogno di Te; 
l'aria pesante e inquinata ha bisogno di Te; 
Ti preghiamo Padre, 
torna a camminare per le strade del mondo, 
torna a vivere in mezzo ai tuoi figli, 
torna a governare le nazioni, 
torna a portare la Pace, e con essa la giustizia, 
torna a far brillare il fuoco dell'amore, perché, 
redenti dal dolore, possiamo divenire nuove creature». 

«O Dio vieni a salvarmi» 
«Signore vieni presto in mio aiuto» 

«Gloria al Padre ... » 

«Padre mio, Padre buono, a Te mi offro a Te mi dono» 

«Angelo di Dio ... ». 


PRIMO MISTERO:

Si contempla il trionfo del Padre nel giardino dell’Eden, quando, 
dopo il peccato di Adamo ed Eva, promette la venuta del Salvatore.
«Il Signore Dio disse al serpente: “poiché tu hai fatto questo, sii tu maledetto più di tutto il bestiame e più di tutte le bestie selvatiche, sul tuo ventre camminerai e polvere mangerai per tutti i giorni della tua vita. Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa, e tu le insidierai il calcagno”». (Gen. 3,14-15)

Un' «Ave Maria», 10 «Padre Nostro», «Gloria»

«Padre mio, Padre buono, a te mi offro, a te mi dono.»

«Angelo di Dio, che sei il mio custode, 
illumina, custodisci, reggi e governa me 
che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen. »


SECONDO MISTERO:

Si contempla il trionfo del Padre 
al momento del “Fiat” di Maria, durante l’Annunciazione.
«L’Angelo disse a Maria: “Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande, e chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide, suo padre, e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe, e il suo regno non avrà fine”. 
 Allora Maria disse: "Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto"». (Lc 1, 30 ss,)

Un' «Ave Maria», 10 «Padre Nostro», «Gloria»

«Padre mio, Padre buono, a te mi offro, a te mi dono.»

«Angelo di Dio, che sei il mio custode, 
illumina, custodisci, reggi e governa me 
che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen. »


TERZO MISTERO:

Si contempla il trionfo del Padre nell’orto del Getsemani, 
quando dona tutta la sua potenza al Figlio.
«Gesù pregava: “Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà”. Gli apparve allora un Angelo dal cielo, a confortarlo. In preda all’angoscia, pregava più intensamente, e il suo sudore diventò come gocce di sangue, che cadevano a terra. (Lc 22,42-44).
«Poi si avvicinò ai discepoli, e disse loro: "Ecco, è giunta l'ora nella quale il Figlio dell'uomo sarà consegnato in mano ai peccatori. Alzatevi, andiamo; ecco, colui che mi tradisce si avvicina». (Mt. 26,45-46).
«Gesù si fece innanzi e disse loro: "Chi cercate?" Gli risposero: "Gesù il Nazareno". Disse loro Gesù: "IO SONO!" Appena disse "IO SONO!" indietreggiarono e caddero a terra». (Gv 18, 4-6). 

Un' «Ave Maria», 10 «Padre Nostro», «Gloria»

«Padre mio, Padre buono, a te mi offro, a te mi dono.»

«Angelo di Dio, che sei il mio custode, 
illumina, custodisci, reggi e governa me, 
che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen. »


QUARTO MISTERO:

Si contempla il trionfo del Padre 
al momento di ogni giudizio particolare.
«Quando era ancora lontano, il padre lo vide, e commosso gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò. Disse poi ai servi: “presto, portate qui il vestito più bello e rivestitelo, mettetegli l’anello al dito e i calzari ai piedi, e facciamo festa. Questo mio figlio era morto, ed è tornato in vita, era perduto, ed è stato ritrovato”». (Lc 15,20. 22-24) 

Un' «Ave Maria», 10 «Padre Nostro», «Gloria»

«Padre mio, Padre buono, a te mi offro, a te mi dono.»

«Angelo di Dio, che sei il mio custode, 
illumina, custodisci, reggi e governa me 
che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen. »


QUINTO MISTERO:

Si contempla il trionfo del Padre 
al momento del giudizio universale.
«Vidi poi un nuovo cielo e una nuova terra, perché il cielo e la terra di prima erano scomparsi, e il mare non c’era più. Vidi anche la città santa, la nuova Gerusalemme, scendere dal cielo, da Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo. Udii allora una voce potente, che usciva dal trono: “Ecco la dimora di Dio con gli uomini! Egli dimorerà tra di loro, ed essi saranno suo popolo, ed egli sarà il “Dio-con-loro”. E tergerà ogni lacrima dai loro occhi; non ci sarà più la morte, né lutto, né lamento, né affanno, perché le cose di prima sono passate"». (Ap. 21, 1-4).

Un' «Ave Maria», 10 «Padre Nostro», «Gloria»

«Padre mio, Padre buono, a te mi offro, a te mi dono.»

«Angelo di Dio, che sei il mio custode, 
illumina, custodisci, reggi e governa me, 
che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen. »

«Salve Regina» 


LITANIE DEL PADRE

              

  
Padre d'infinita maestà, - abbi pietà di noi
Padre d'infinita potenza, - abbi pietà di noi
Padre, d'infinita bontà, - abbi pietà di noi
Padre, d'infinita tenerezza, - abbi pietà di noi
Padre, abisso d'Amore, - abbi pietà di noi
Padre, potenza di grazia, - abbi pietà di noi
Padre, splendore di resurrezione, - abbi pietà di noi
Padre, Luce di pace, - abbi pietà di noi
Padre, gioia di salvezza, - abbi pietà di noi
Padre, sempre più Padre, - abbi pietà di noi
Padre, d'infinita misericordia, - abbi pietà di noi
Padre, d'infinito splendore, - abbi pietà di noi
Padre, salvezza dei disperati, - abbi pietà di noi
Padre, rifugio degli oppressi,    “          “         “
Padre, speranza di chi prega, - abbi pietà di noi
Padre, tenero dinanzi ad ogni dolore - abbi pietà di noi

Padre, per i figli più deboli - noi ti imploriamo
Padre, per i figli più disperati  - noi ti imploriamo
Padre, per i figli meno amati  - noi ti imploriamo
Padre, per i figli che non ti hanno conosciuto - noi ti imploriamo
Padre, per i figli più desolati - noi ti imploriamo
Padre, per i figli più abbandonati - noi ti imploriamo
Padre, per i figli che lottano perché venga il tuo regno,
noi ti imploriamo

Pater, Ave, Gloria per il Papa  (Benedetto XVI)

PREGHIAMO 
Padre, per i figli, per ogni figlio, per tutti i figli, noi ti imploriamo: dona pace e salvezza, in nome del Sangue del tuo Figlio Gesù, ed in nome del Cuore sofferente della Mamma Maria. Amen


Con approvazione ecclesiastica 23/11/88
+ Giuseppe Casale

Arcivescovo di Foggia





PRETI PEDOFILI E LADRI? SI'. TUTTAVIA.....

(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 

giovedì 27 agosto 2015

INVOCAZIONE A SANTA MONICA

INVOCAZIONE A SANTA MONICA
(possibilmente quotidiana)

Gloriosa Santa Monica,
moglie e madre dalle virtù inenarrabili,
a cui il Signore concesse, per la costante e fiduciosa preghiera,
 la grazia di vedere convertiti il marito Patrizio
e il figlio Agostino (che divenne Santo)
intercedi, ai piedi dell’Altissimo, per la conversione di ..
(nome o nomi della/e persona/e  da convertire )
affinchè un giorno possiamo lodare, insieme a voi,
il Signore Dio, nell’eterna beatitudine Celeste.
Così sia.

Santa Monica (madre di Sant’Agostino)
è patrona: dei matrimoni difficili, dei figli sviati,
delle vittime di adulterio, delle vittime di violenza verbale,
e viene invocata per la conversione dei parenti.

E’ consigliabile esporre un’immagine di Santa Monica in casa
(va bene anche un’immagine non grande)
e, se possibile, mettere un’immagine della Santa
nella camera (oppure nel cuscino, o nel materasso)
della persona da convertire.


SOS dal Purgatorio - Per Nino (Manfredi) secondo sogno

NINO MANFREDI  (secondo sogno)  27 agosto 2015

In questo secondo sogno, breve, Nino mi ha chiesto di rendere noto che egli fece anche del bene, al suo prossimo. In maniera grossolana, ma disinteressata. In particolare – ha aggiunto – fece del bene a persone che lavoravano nel mondo del cinema, ma non erano attori (bensì collaboratori di vario tipo) e anche a giovani attori emergenti e spaesati. Mi ha mostrato un momento in cui egli cucinò cotolette per tutti, invitando l’intera troupe a riposarsi e rifocillarsi.
Visto che egli si trova ancora in Purgatorio, non facciamogli mancare le nostre preghiere. Dio vi compensi.

Naturalmente, preghiamo anche per TUTTE le anime purganti; in specie, per quelle che ricevono meno suffragi.

Per i nuovi lettori, pubblico anche il primo sogno che – per permissione di Dio – Nino Manfredi  mi mandò.


NINO MANFREDI  (sogno del 4 febbraio 2012).

Non tutti sanno che, una volta che un defunto (tramite il suo Angelo Custode o mediante un’altra Figura Celeste) ha ottenuto da Dio il permesso di chiedere suffragi tramite una persona vivente  (in genere ultrasensibile) una volta ottenuto l’assenso di Dio, il defunto può mandarti (in sogno) le immagini che meglio crede (naturalmente trattasi di immagini degne, visto che si tratta di anime purganti e non più di viventi). Nino, per ringraziarmi delle preghiere che ho recitato e chiesto di recitare per lui, ha scelto di mandarmi le immagini di un suo balletto (circondato da ballerini e ballerine) in frac e cilindro.
E’ ancora in Purgatorio (passò alla vita eterna nel 2004). Necessità di preghiere per salire.
Non ha detto nulla. Ha solo ringraziato, sorridendo, con un garbato inchino e ha fatto capire che è ancora in Purgatorio e, pertanto, necessita ancora di suffragi. Voglia il Signore avvicinarlo a Sé.

p.s. Quasi sempre, quando le anime per cui ho pregato (e chiesto preghiere) salgono in Paradiso, vengono in sogno a ringraziarmi gioiosamente.  In tal caso, lo renderò noto, per farvi partecipi della loro gioia e riconoscenza. Dal Paradiso, infatti, esse pregheranno fervidamente per noi.






Tre sogni dimenticati, purtroppo

Due giorni fa, mi sono venute in sogno (in due sogni distinti) due anime purganti. Purtroppo, quando dormo male mi capita di non farcela, ad annotare i sogni prima di dimenticarli. Ricordo solo che nel secondo sogno c'era una giovane donna, sul tipo di Carolina Kostner.

Ieri, poi, stavo facendo un sogno molto bello, interrotto purtroppo dallo stress e da rumori esterni.
Ricordo solo che i fatti si svolgevano in un'epoca del passato e - cosa singolare - gli astanti rievocavano un'epoca a loro precedente, in una sorta di spettacolo teatrale. Peccato! Pazienza.

Grazie a Dio, possiamo almeno pregare per le anime suddette, che Dio ben conosce.
Dio vi compensi.

Naturalmente, preghiamo anche per TUTTE le anime purganti; in specie, per quelle che ricevono meno suffragi.


SOS dal Purgatorio - La fanatica della moda

(20 agosto 2015)

Una donna giovane  (sui 25 anni). Occhi e capelli scuri (lunghi fino alla base del collo) tratti regolari, fisico snello, altezza media. Visse in Italia. Costei, spendeva e spandeva per essere sempre all'ultima moda, e per avere un trucco ed un’acconciatura all'ultimo grido. Scarpe abbinate, unghie perfette. Accessori abbinati e costosi. Nata in provincia, ella si spostava con treni o autobus, fino alla sua provincia di appartenenza; per comprare il meglio e farsi acconciare al meglio. Anche questo si sconta in Purgatorio? Sì. Anche questo. Poiché – ce lo dice Gesù tramite Maria Valtorta: “ogni eccesso è colpa”. Quei soldi (che venivano dal padre, perché lei non lavorava) avrebbero potuto e DOVUTO essere utilizzati diversamente. Invece, essi servirono soprattutto ad alimentare la sua superbia, poiché - mi ha detto – ella ci godeva, a sentirsi dire frasi come “sei proprio una gran dama” oppure “sei perfetta anche quando piove a dirotto” ecc. La donna suddetta morì sulla quarantina. Di malattia. Si sposò, ma non ebbe figli. Ora si trova nel medio Purgatorio e chiede preghiere per poter salire nell’alto Purgatorio. Chi lo ritiene, preghi con me. Dio vi compensi.

Naturalmente, preghiamo anche per TUTTE le anime purganti; in specie, per quelle che ricevono pochi suffragi.


(l'immagine è puramente indicativa) 

lunedì 24 agosto 2015

Una testimonianza attinente a Giovanna

Pubblico la seguente testimonianza, previo assenso della persona che ha "visto" quanto segue, nonchè dell'amico che mi ha "girato" il tutto, perchè può essere utile a spronare gli oranti; e quindi, aiutare di più Giovanna.
Una sorella che desidera restare anonima, mi scrive (19.08.2015, ore 19,30 circa)
Ehi Ho appena pregato Rosario in latino per Giovanna. Potei chiudere gli occhi e vidi un immagine.
In questa immagine, ci stava una donna fortemente dimagrita. 
Era accovacciata come un bandolo di miseria, in un letto.
La vedevo di lato, la sua spina dorsale molto pronunciata, dal mio lato ben visibile.
Aveva capelli corti, si scuri ma comunque misti a capelli grigi.
Un demone la colpiva ripetutamente in pancia, come fosse un sacco di boxe.
Un demone stava dietro di lei e le stringeva la gola.
Un demone stava alla sua destra ( da me visto a destra, poiché stavo di lato) e le mordeva l orecchio.
La donna non aveva più forze, lasciava che tutto accadesse. 
Era una scena da straziare il cuore, e io non potevo aiutarla. Piansi. 
Un demone mi guardò direttamente, sogghignando Aveva un aspetto orribile!
Tutto questo, al terzo Rosario per Giovanna.
Credo di averle tolto un pò del suo dolore.
Ho dei crampi alla pancia….
E mi fa male l'anima, a vedere com' è tormentata. Sono a piangere, adesso.
Tutto intorno a lei, era nero.
Lontano da lei vedevo un Sacerdote.
Lui mostrava nella sua direzione un Crocifisso.
Il Corpo era dorato.
I demoni non erano disturbati da lui.
“Come. Non aveva alcun potere su di loro?”
No, non in questo momento.
Il demone che mi guardò, era quello che la strangolava.
Un grazie all'amico che mi ha girato la presente testimonianza e, naturalmente, un grazie alla persona che ha reso la testimonianza suddetta. Dio vi compensi.
Carissimi fratelli e sorelle, continuiamo a pregare fervidamente per Giovanna (proteggendoci con i Sacramentali, per arginare i possibili attacchi satanici in famiglia, volti a farci smettere di pregare per lei).
Il Signore concederà grandi grazie, a chi contribuirà alla liberazione di Giovanna, anima-vittima per la salvezza dei Sacerdoti deviati, nonchè per l'umanità intera. 
Allison Misti


domenica 23 agosto 2015

CHI COMPIE IL MALE, SI ALLEA CON SATANA


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 

Le azioni sono figlie...


Da queste, dipende il nostro cammino terreno,
ma, soprattutto, da esse dipende la nostra vita ETERNA. 

AVVOCATI BUGIARDI


(per ingrandire, cliccare sull'immagine)

Naturalmente, preghiamo per le loro anime sviate. 

S. CATERINA da Siena - AMARE IL PROSSIMO


PADRE PIO: "la beneficenza...


Maria Simma: NO COMUNIONE SULLA MANO


L'EUCARISTIA VA TOCCATA SOLO DAI SACERDOTI!
Piaccia, oppure no.
Chi commette il SACRILEGIO di toccarla con le mani,
compresi i cosiddetti "ministri straordinari dell'Eucaristia"
(e, soprattutto, chi ha autorizzato tale sacrilegio)
DOVRA' RENDERNE CONTO A DIO!
Allison Misti 

VIA CRUCIS BREVE A GESU' MISERICORDIOSO


(per ingrandire, cliccare sull'immagine) 



SCORTE NECESSARIE